Integrare la sicurezza alimentare: Sistemi di ispezione Bizerba

Nell'industria alimentare, la sicurezza del prodotto è uno tra i temi più delicati. Solo in Europa si registrano ogni anno circa 3000 richiami, dovuti alla presenza di impurità o a errori di etichettatura.

Per i produttori di alimentari interessati, queste situazioni implicano onerose ripercussioni in termini di tempi e costi, non solo alla luce dell'impegno logistico che ne deriva, ma anche considerando la necessità di riconquistare la fiducia dei consumatori e di riparare al danno subito dall'immagine del marchio, faticosamente costruita. I sistemi di ispezione consentono ai produttori di generi alimentari di prevenire facilmente i problemi di qualità, perché il controllo automatizzato della sicurezza alimentare può essere integrato nella Supply Chain. Le soluzioni digitali in rete offrono una risposta affidabile ai requisiti di assicurazione della qualità e consentono la completa tracciabilità dei prodotti contaminati. L'obiettivo è garantire prodotti sicuri, confezionati in conformità agli standard di igiene, provvisti di etichette ben posizionate, che rechino le informazioni corrette, in forma chiaramente leggibile. I produttori possono ispezionare i prodotti tenendo conto delle esigenze individuali e/o di criteri ufficiali vincolanti, sempre nel rigoroso rispetto di norme e standard internazionali come HACCP, IFS e BRC.

Impurità metalliche, plastica, vetro, ceramica o corpi estranei di origine organica presenti nei prodotti alimentari? Bordi non a tenuta, etichette posizionate in modo errato, dati non conformi sulle etichette? Per ogni applicazione di controllo sono disponibili le tecnologie di ispezione adeguate.

Un rilevatore di metalli riconosce la presenza di corpi estranei nel prodotto sulla base di campi elettromagnetici. I classici rilevatori di metalli sono indicati nelle applicazioni in cui si può escludere la provenienza delle impurità da altri materiali nella linea di produzione.

Ai rilevatori di metalli

Un sistema di ispezione a raggi X riconosce la presenza di corpi estranei nel prodotto con l'ausilio di onde elettromagnetiche. La differenza di densità tra i corpi estranei e il prodotto è determinante ai fini della facilità di riconoscimento della contaminazione. Se nello stabilimento di produzione, oltre alle impurità metalliche, possono subentrare anche contaminazioni da materie plastiche, frammenti di pietra, vetro o ceramica, la tecnologia ideale è il sistema di ispezione a raggi X.

 

Ai sistemi di ispezione a raggi X

Se necessario le telecamere di ispezione controllano determinate caratteristiche di qualità dei prodotti, l'eventuale presenza di impurità sui bordi termosaldati e gli errori di etichettatura delle confezioni. Le immagini delle telecamere vengono analizzate con l'ausilio di software ad apprendimento automatico. La soluzione per il controllo delle etichette e dei difetti visibili esternamente.

 

Ai sistemi di ispezione Vision